— ILLUMINAZIONE INTERNI

salottorosso_musMorpurgoTs

L’illuminazione della propria abitazione è come il cuore per la nostra vita, vale a dire fondamentale. Si, perché ci si può impegnare al massimo arredando la casa come un palazzo, con mobili di valore inestimabile, ma se l’illuminazione non è stata scelta e studiata a modo tutto ciò che ci circonda perde valore ed anche bellezza. Spesso si commette l’errore di dire che una fonte di luce vale l’altra poiché tutte danno lo stesso lo stesso risultato, ovvero illuminare, invece è una convinzione sbagliata perché tra un semplice lampadario, un applique, dei faretti e un meraviglioso lampadario di cristallo a gocce, c’è una differenza enorme.

Non serve per forza accenderlo e usarlo, anche da spento è un elemento d’arredo capace di togliere il fiato, così come anche il suo prezzo in molti casi, ma se si tiene all’eleganza, il prezzo è solo un numero e poco importa se si vuole ottenere uno splendido risultato. Ovviamente il lampadario di cristallo a gocce, non sarà adatto ad una stanza come la cucina, bensì al salotto oppure al corridoio per accogliere in maniera elegante i propri ospiti. La collocazione perfetta per un lampadario principesco è in un salotto arredato con mobili in legno chiaro, che sia un tavolo di grandi dimensioni, delle sedie e dei divani vintage anch’essi in legno. Lo stile vintage è perfetto per questi lampadari poiché risalta la bellezza delle gocce di cristallo pendenti soprattutto se non sono cristalli colorati ma trasparenti arricchiti infine da fili di perle, chic ed eleganti.

Adesso immaginiamo di dare una festa o di invitare a casa degli ospiti per una cena importante, il lampadario di cristallo farà la sua parte per rendere tutto incantevole e dare la possibilità di assistere ad uno scenario meraviglioso, uno spettacolo di luci che non ha equali. Risultato che ovviamente non si potrebbe ottenere con un corpo illuminante più semplice.

Continua a leggere...

DNA_wall_ceiling_bianco

L’ingresso di casa propria è come un biglietto da visita perchè rappresenta tutto il resto della casa così come una vetrina espone le cose più belle di un negozio. Se appena entrati si respira aria di eleganza e accoglienza, qualsiasi altra stanza avrà lo stesso stile, quindi è bene fare una buona impressione su chi entra puntando sull’aspetto estetico dell’ingresso che sia un corridoio o una piccola stanza. Una delle cose più importanti per fare colpo sugli ospiti è l’illuminazione, ma come illuminare per ottenere un risultato all’altezza delle proprie aspettative? La scelta della fonte di luce è importantissima per cui il consiglio migliore che posso dare è quello di andare verso un lampadario di cristallo a gocce.

Se l’ingresso di casa è bianco, sia per quanto riguarda le pareti, che anche per i mobili, il lampadario di cristallo deve essere necessariamente composto da una struttura di plastica bianca e vetro con delle gocce trasparenti pronte a dare luce e creare uno spettacolo di colori riflesso sulle pareti, valorizzando il tutto in maniera semplice e senza eccedere. In base alla grandezza dell’ingresso e all’altezza del soffitto poi si andrà a scegliere il modello specifico. Per un ingresso di piccole dimensioni con il soffitto alto, è perfetto un lampadario di cristallo piccolo con delle bellissime gocce trasparenti pendenti, mentre se si ha molto spazio libero a disposizione, si può anche eccedere acquistandone uno grande al quale affiancare una lampada da terra o da tavolo dello stesso stile e colore.

L’unico consiglio che si può dare a riguardo è di fare attenzione alla cura perché i cristalli del lampadario si sporcano facilmente e quindi necessitano di pulizia costante quasi giornaliera, altrimenti si possono rovinare, macchiare o comunque non essere in grado di offrire uno spettacolo di luci che sia alla loro altezza.

Continua a leggere...

10990202_666639876824604_939839019775185220_n

L’illuminazione per interni è uno degli aspetti principali della propria casa perché delle giuste fonti di luce, possono cambiare di molto l’aspetto di una stanza o addirittura di un’intera abitazione. Proprio per questo motivo, la scelta non deve essere fatta in base alla passione del momento, di getto o in maniera superficiale ma bisogna dare un certo valore a ciò che si acquista con la speranza che continui ad essere soddisfacente nel tempo.

Se si vive in una casa che è stata arredata con uno stile moderno si può scegliere un’illuminazione per interni molto semplice realizzata con delle lampade da terra che siano piccole, tondeggianti o sottili, adatte a qualsiasi stanza ma molto di più ad un salotto per ricreare la giusta atmosfera. Se non si amano le lampade da terra, un’ottima illuminazione per interni è fornita anche da lampadari o plafoniere, lampade da tavolo e qualora ci fosse la possibilità economica si potrebbe puntare anche su qualcosa di particolarmente pregiato, da posizionare negli ambienti più importanti come il soggiorno. Una cosa fondamentale da considerare è che il corpo illuminante scelto sia debitamente proporzionato e che se si tratta di un locale di ristrette dimensioni, non vengano acquistate fonti di luce troppo grandi che potrebbero soffocare l’ambiente. Se ad esempio ci troviamo a parlare di una casa moderna che però ha il soffitto basso piuttosto che acquistare un lampadario di grande dimensioni, è possibile scegliere una plafoniera altrettanto elegante ma molto più adatta all’ambiente. Mentre per quanto riguarda una casa moderna con ambienti abbastanza grandi e soffitti alti, si possono installare lampade moderne a sospensione e nei corridoi lampade a parete per recuperare spazio.

Altra soluzione potrebbe essere aggiungere ad un’illuminazione per interni semplice, una lampada da tavolo che ultimamente sta ricoprendo un ruolo molto importante, perché offre un arredamento completo di stile e tendenza con particolari magari un pò insoliti.

Continua a leggere...

Lo shopping online è uno dei vantaggi della modernità e si può applicare a qualunque prodotto, anche ai complementi per l’arredamento e per l’illuminazione.

office-923169_960_720

Certo, per i complementi per l’illuminazione i dubbi sono dietro l’angolo: quello che ho comprato arriverà nella mia casa sano e salvo? Che si aggiunge a: il prodotto per l’illuminazione che ho comprato è esattamente come l’ho visto sul sito? Il materiale non sarà troppo fragile? I colori non saranno sbagliati? Mi piacerà ancora quello che ho comprato una volta che ce l’avrò tra le mani?

Innanzi tutto, bisogna ricordare che con lo shopping online di complementi per l’illuminazione, i consigli da seguire sono simili a qualunque prodotto acquistato con lo shopping online: rivolgersi quindi ad aziende fidate, possibilmente italiane, leggere attentamente i feedback in rete e fidarsi del passaparola di un amico – quest’ultimo consiglio non guasta mai.

Per quanto riguarda la fragilità del complemento per l’illuminazione, un’azienda seria provvederà a un serio imballaggio, tutto ciò che di scorretto potrà avvenire durante il trasporto può essere oggetto solo della sfortuna più nera. Per cui: evviva lo shopping online nel campo dell’illuminazione, perché è pratico, comodo, sicuro se operato con intelligenza e infine anche molto economico rispetto allo shopping tradizionale.

Continua a leggere...

come-illuminare-una-taverna_f2b90d0d83cf4a1add91d3f9abaada37

L’illuminazione per interni è l’aspetto più importante per qualsiasi ambiente che si tratti di una casa, un negozio, un ristorante o uno studio. Basta poco per rovinare l’atmosfera o sminuire l’arredamento che si è scelto di creare. L’idea che qualsiasi tipo di fonte di luce va bene perché il risultato finale è sempre uguale, è più che errata perché invece l’atmosfera e l’accoglienza dipendono in gran parte proprio dalla luce che non deve essere né troppa, né poca, non ci devono essere zone in ombra e zone troppo illuminate e soprattutto non devono esserci punti in cui l’illuminazione è diretta, accecante e aggressiva. Facile a dirlo e difficile a farsi, ma non è detto, quindi vediamo come ottenere la giusta illuminazione per interni nel caso in cui l’ambiente sia rustico.

L’ambiente rustico che può essere ad esempio in campagna o di montagna, sarà sicuramente semplice, privo di arredi moderni e quindi è necessario che l’illuminazione per interni, consista in qualche elemento d’arredo utile e bello da vedere, ma assolutamente semplice, rustico o vintage. Un esempio potrebbe essere una lampada rustica sistemata magari vicino al camino. Se immaginiamo una stanza, con le pareti in pietra, le travi in legno, il camino acceso, non ci sembrerà di vedere un neon che illumina l’ambiente, perché non ha niente a che vedere con tutto ciò che lo circonda. Piuttosto la soluzione corretta sarebbe quella di acquistare tante lampade dai materiali studiati per richiamare l’atmosfera della campagna, da sistemare lungo tutta la stanza o in alcuni punti strategici. Oppure potrebbero essere adatti dei faretti da incassare, che non dispongano di luce fredda perché non va di pari passo con l’ambiente in cui devono essere sistemati.

Ovviamente prima di prendere la decisione finale solo in base al gusto è bene tenere in considerazione quante finestre o porte ci sono per fare entrare la luce durante il giorno, in modo da poter ottimizzazione gli acquisti, cercando di risparmiare il più possibile e evitando di fare errori.

Continua a leggere...

115

L’illuminazione di un ambiente pubblico o privato, è una cosa fondamentale perché la luce a volte ne cambia molto l’aspetto.

Per scegliere l’illuminazione è importante essere abbastanza informati sulle opzioni tra le quali tirare le conclusioni, in base anche alle esigenze che si hanno; nel caso del ristorante più che pensare a se stessi bisogna pensare a ciò che potrebbe colpire i clienti. L’atmosfera ricreata deve calda ed accogliente, senza illuminare la stanza con luci dirette e fastidiose, bensì delicate e soffuse; sono decisamente da evitare le lampadine alogene perché la luce gialla è ormai fuori moda e consumano anche troppo.

Le luci a led sono la soluzione ideale per un’illuminazione perfetta che non ha rivali; molti pensano tutt’ora che i led consumino molto di più rispetto alle vecchie lampadine e che non abbiano molti vantaggi, quando in realtà offrono una luce pulita e delicata risparmiando. Un altro aspetto positivo è che l’intensità o il colore della luce non cambia nemmeno dopo molte ore d’uso, le lampadine alogene ad esempio appena accese illuminano ben poco, soprattutto se c’è freddo e per ottenere una giusta illuminazione è necessario che rimangano accese per molto tempo. In un ristorante l’esigenza è quella di avere la stessa illuminazione in qualsiasi momento della giornata.

Inoltre le luci a led non surriscaldano, non modificano la temperatura dell’ambiente e questo è un vantaggio fondamentale dal momento che in estate potrebbe essere un problema perché l’uso di più lampadine potrebbe alzare di molto la temperatura e rendere l’aria pesante e soffocante. Per un’illuminazione elegante si potrebbero applicare delle luci a led, con faretti interni o esterni agli angoli, direttamente sul tetto creando delle fantasie particolari oppure sull’intero perimetro del ristorante. Partendo da un’illuminazione semplice, si può ottenere un risultato bello, elegante e raffinato e unire anche l’utilità e il risparmio

Continua a leggere...

LAMPADARIO-MODERNO-8-LUCI-A-LED-LAMPADA-SOFFITTO

In genere, chi arreda la propria casa, sceglie tutto con cura, tralasciando l’illuminazione che è la parte che viene sempre sottovalutata. Si pensa che un lampadario o qualsiasi altra soluzione per illuminare vada comunque bene in tutte le stanze; chi fa questo ragionamento non sa però che ogni spazio ha bisogno della sua luminosità. Lo spazio living ad esempio, non ha bisogno della stessa luce della cucina.

Lo spazio living, ha la necessità di avere un’illuminazione non diretta e non eccessiva, perché solitamente è usato per gli ospiti, per ascoltare la musica, guardare un film o rilassarsi su una poltrona, un pouf o un divano. Per questo motivo la luce deve essere calda, accogliente e allo stesso tempo soffusa. Questo ad esempio non è possibile per una stanza come la cucina, che al contrario, ha bisogno di una luce diretta che deve illuminare l’ambiente in ogni piccolo angolo, soprattutto per quanto riguarda l’angolo cottura. Si può scegliere di illuminare lo spazio living in tantissimi modi, in base al gusto e all’esigenza, ciò che conta è seguire uno stesso stile per tutto. Se i mobili sono moderni, dovranno esserlo anche il lampadario, la lampada e i faretti; non si devono mai mescolare due o più stili poiché altrimenti si potrebbe creare una situazione caotica. Spesso, in base a ciò che si sceglie, si possono acquistare elementi d’arredo che hanno lo stesso disegno e le stesse decorazioni, per mantenere un certo stile.

L’aria living può essere arredata con un lampadario moderno o vintage, grande o piccolo in base alle dimensioni della stanza, così come anche con dei faretti da utilizzare quando servono le luci soffuse, piuttosto che una luce diretta ed eccessiva. Poi è possibile aggiungere una lampada da terra, per avere a disposizione tutti i tipi di luce che rispondono alle varie esigenze che si presentano nel corso della giornata. Un arredamento completo, è sempre il migliore per avere tutte le comodità ed i comfort di cui si ha bisogno.

Continua a leggere...

come-illuminare-bene-casa_e5d1d9abaae91094a31ddb45caf746b7

L’illuminazione casa, è uno degli aspetti più importanti da prendere in considerazione quando si vuole arredare la propria casa, perché illuminare significa rendere l’ambiente caldo, bello ed accogliente ma allo stesso tempo, anche risparmiare più che si può.

Negli ultimi anni, sono nate le lampadine a risparmio energetico, a led, delle quali molti diffidano perché pensano che diano risultati peggiori rispetto alle lampadine alogene.

Per chi vuole un’illuminazione casa perfetta, la soluzione ideale è quella di affidarsi alle novità offerte dal mercato che aiuta i consumatori non esperti, a scegliere bene. Inoltre l’illuminazione non può essere tutta uguale, ovvero, ogni stanza ha bisogno di una propria intensità di luce.

Nella camera da letto, la luce non deve abbagliare o illuminare eccessivamente, deve essere soffusa e lieve per creare una giusta atmosfera. La stessa cosa vale per l’ingresso, dove illuminare non significa aggredire chi entra ed esce con le luci da stadio. Per questa zona per esempio, possono essere usate delle semplici lampadine a basso consumo, mentre per chi ha dei gusti ricercati, l’ideale è acquistare dei faretti a led, da disporre lungo le pareti o sul soffitto, in maniera particolare.

Per quanto riguarda il bagno e la cucina invece, si deve pensare ad un’illuminazione casa studiata nel dettaglio, perché ci sono punti delle due stanze che richiedono una maggiore luce e soprattutto diretta rispetto ad altri. E’ il caso della cucina dove il piano cottura, necessita di una luce intensa e concentrata.

La stessa cosa vale per il salotto, da dividere in due zone, una che serve ad accogliere gli ospiti, e qui la luce dovrà essere soffusa; nella zona di fianco ad una libreria, invece, è necessario disporre di una luce diretta. In questo caso si potrebbero scegliere delle lampadine a led per tutta la stanza e per arredare in maniera completa andando incontro alle esigenze, si potrebbe ricreare un angolo lettura con una lampada a led.

Continua a leggere...

Le lampade da tavolo non mancano mai in una casa: dai comodini alle scrivanie accompagnano le nostre giornate. Ma quali sono i modelli che rappresentano un must per il nostro arredamento?

vistosi_yuba_yuba-lt-45-e27_tavolo_moderno

1. Twist di Karman. Si tratta di una lampada da tavolo ambivalente, che sta bene cioè con gli stili di arredamento moderno, ma anche con quelli classici. È costituita da una struttura in legno con un paralume in tessuto – e fin qui, appunto, rientra tutto in uno scenario classico – con un mesh in differente colore. Date le dimensioni, è consigliabile per una scrivania.

2. Yuba di Vistosi. Una vera e propria favola che mescola le proprietà del vetro decorato a caldo, realizzato dai maestri vetrai italiani, accompagnato da una rete di fili in vetro di diverso colore.

3. Ricciolo di Olux. È una lampada molto allegra, che può essere adatta anche ai giovanissimi. Possiede una struttura in acciaio con inserti in cristallo colorato. È l’ideale da sfoggiare, in particolare nei soggiorni.

4. Lampadina di Flos. Un grande classico del design nella sua semplicità: è semplicemente una lampadina con tanto di portalampade. Certo, il concept non deve essere stato così semplice come lo è il risultato finale, ma tant’è, questo complemento per l’illuminazione è un vero e proprio mito.

5. Hotel Roma di Sforzin. Anche qui la semplicità la fa da padrone. È composta da un paralume fasciato su una montatura di legno wengè e nichel satinato.

Continua a leggere...

Quali sono gli stili principali per le lampade da terra? Ecco una piccola esplorazione relativa agli stili.

karman_piantana_h6014mm_1

Quando si sceglie una lampada da terra moderna, si deve fare i conti con lo stile di arredamento complessivo della stanza che la lampada da terra andrà a occupare. Non solo, ma esistono miriadi di sfumature di stile da fronteggiare. A titolo esemplificativo queste miriadi di sfumature possono essere ridotte a 5. Ecco quali.

1. Lampade da terra con cristalli pendenti. Si tratta di complementi adatti soprattutto a chi si trova in un segmento d’età dai 40-45 anni in su. A meno che non si abbia una casa in stile classico e allora sono adatti a tutte le età.

2. Lampade da terra in stile etnico. Queste sono pensate soprattutto per i giovani o per coloro che amano l’esotico, il mistero e i viaggi.

3.Lampade da terra dal design molto caratterizzato. Qui intendiamo i veri e propri miti del design, come Arco di Flos per esempio: queste lampade possono essere gradite dagli amanti di una casa estremamente raffinata.

4. Lampade da terra classiche. Esistono delle forme di lampade da terra, sempre di design, ma dalle linee più classiche, meno caratterizzanti e “d’impatto”: sono per coloro che vogliono coniugare bellezza, qualità ma anche funzionalità.

5. Lampade da terra senza la piantana. Sono delle novità assolute del design perché nate da pochi decenni: sono dedicate agli esterni e a coloro che desiderano qualcosa di insolito per i propri interni.

Continua a leggere...